Richard Mille RM 67-01 extra piatto automatico

RM 67-01 Extra Piatto Automatico

Immagine 1 di 2

Cari amici lettori, oggi si sogna!Perché quando si parla di una creazione di Richard Mille, si parla praticamente sempre di capolavori tecnici. Richard Mille ha creato in un periodo di tempo molto breve (almeno per il mondo dell’orologeria) una pluralità di modelli incredibili. Uno di questi è l’automatico RM 010, diventato credo il più popolare. Richard Mille ha ritenuto fosse arrivato il momento di introdurne una nuova interpretazione: l’RM 67-01 Extra Piatto Automatico.

La componente meccanica nel processo di ideazione di un orologio di spessore sottile pone già le sue difficoltà, ma, raddoppiando la sfida, l’impegno si è concentrato nel combinare anche un senso di profondità nella struttura del movimento. L’intensa opera di scheletratura nell’RM 67-01 partecipa non poco alla creazione di questo effetto visivo al pari di una nuova struttura del quadrante in tre livelli. In questo nuovo modello, le cifre sono state realizzate in metallo e montate su due solidi binari in titanio, interconnessi e fissati direttamente sul movimento. Per accrescere la sensazione di profondità e permettere una facile lettura al buio, le cifre sono scavate nella parte centrale e trattate con Luminova® (una novità in questa categoria di orologi Richard Mille). La finestra della data in verticale è ora posizionata sulla destra del quadrante, a ore 5, incorniciata da un bordo in Luminova®.

Il nuovo movimento a carica automatica CRMA6 creato per L’RM 67-01 ha uno spessore di soli 3,6 mm. La platina e i ponti sono realizzati in titanio grado 5, mentre il rotore è in platino. La parte posteriore del movimento testimonia la grande attenzione al senso di profondità con una estesa scheletratura, apprezzabile in ogni sua parte, inclusi bariletto, rotore, ingranaggi e ponti del sistema di ricarica automatica. La moderna architettura del movimento ci porta a scoprire piccoli particolari, quali le tre viti sul quadrante con l’avviso per l’orologiaio del verso di serraggio contrario all’usuale e l’utilizzo massiccio nell’assemblaggio del movimento di viti su misura, a testa speciale, per assicurare esattamente l’applicazione della coppia di serraggio prevista. Tra le ore 1 e 2 è posizionato l’indicatore di funzione attivata dalla corona per la ricarica, la correzione della data e la regolazione dell’ora. L’indicatore si muove in sincronia con l’estrazione della corona indicando la funzione attiva ed evitando di cercare quella desiderata per tentativi. Anche se questo nuovo modello è a carica automatica, sarà necessaria una leggera ricarica quando l’orologio è usato per la prima volta o quando non è stato indossato per alcuni giorni.

Le dimensioni e la particolare forma della cassa richiedono tempi di realizzazione più lunghi delle altre casse similari della collezione sommando almeno altre 6 ore di sole lavorazioni meccaniche alla macchine utensili, senza contare le settimane per la preparazione e le 68 operazioni di stampaggio per forgiare la lunetta, la parte centrale della cassa e il fondello. Il processo di lavorazione richiede 8 giorni di preparazione e regolazione delle attrezzature per la lunette, 5 giorni per la parte centrale e altri 5 per il fondello. Prima di queste operazioni, ben 145 ore sono state necessarie per elaborare una metodologia di lavoro per organizzare la sequenza delle operazioni, 130 ore per la definizione degli utensili e 180 per la loro realizzazione. In totale ogni cassa rappresenta il frutto di 215 singole lavorazioni meccaniche!

Dopo il completamento della fase delle lavorazioni, la cassa è sottoposta alla spazzolatura e alla lucidatura, effettuate a mano, quindi provvista del vetro zaffiro e delle guarnizioni per una prova preliminare di impermeabilità prima di essere smontata per sostenete il controllo finale di qualità. Solo a questo punto il movimento è montato all’interno. Tutte queste operazioni richiedono altre 8 ore di lavoro, rendendo, secondo me, la cassa tonneau Richard Mille una delle più complesse e dispendiose in termini di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *