Vacheron Constantin Historiques Cornes de vache 1955

Cornes de Vache

Immagine 1 di 3

Vacheron Constantin fa parte di quel ristretto numero di case che hanno scritto la storia dell’orologeria. Un marchio che, ha mio parere, non ha oggi la posizione che si meriterebbe considerando la sua qualità e la sua storia. Certamente comunque ha la potenzialità per arrivare in cima alla vetta.

Nell’anno in cui Vacheron Constantin celebra 260 anni ininterrotti di savoir-faire e innovazione, la Manifattura presenta un cronografo classico dotato delle emblematiche anse a “cornes de vache” che entra a far parte della collezione Historiques. Si tratta di un’interpretazione contemporanea di un orologio iconico e molto richiesto dai collezionisti: progettato da Vacheron Constantin nel 1955, ancora oggi esprime un sorprendente mix di classicismo rigoroso e design eccentrico. Il cronografo Historiques Cornes de vache 1955 propone una complicazione centrale, in linea con la tradizione della Manifattura ginevrina, ed è animato dal calibro 1142 a carica manuale alloggiato in una cassa in platino di 38,50 mm di diametro. Questo segnatempo si fregia del Punzone di Ginevra.

Il nuovo Historiques Cornes de vache 1955, è una interpretazione contemporanea del primo cronografo impermeabile e amagnetico presentato da Vacheron Constantin sessant’anni fa. Segnando una rottura estetica con le sofisticate funzioni del cronografo e la sua classica architettura con pulsanti tondi, le anse a “cornes de vache” conferiscono all’orologio una vera e propria identità stilistica, firma di Vacheron Constantin. Questo segnatempo, divenuto leggendario, simboleggia l’antica arte della Maison nella realizzazione dei cronografi di altissimo livello.

L’orologio Historiques Cornes de vache 1955 si ispira come scrivevo sopra al primo cronografo da polso impermeabile e amagnetico realizzato da Vacheron Constantin, uno dei tre cronografi della Maison più ricercati dai collezionisti. Il modello originale, referenza 6087, caratterizzato da anse emblematiche, si presentava in una cassa tonda in oro giallo di 35 mm di diametro ed era dotato di due pulsanti “a fungo” e di un fondello a vite. Il cronografo a due tempi, con scala tachimetrica, era animato dal calibro a carica manuale 492 e protetto contro le onde magnetiche da una gabbia in ferro dolce. Questo strumento di misura, di grande precisione e di altissimo livello tecnico, apprezzato dall’ambiente scientifico, esprimeva tuttavia l’originalità, l’audacia estetica e la creatività di Vacheron Constantin negli anni Cinquanta. Nel nuovo cronografo Historiques Cornes de vache 1955 le linee rette e le curve si integrano e la cassa tonda, di forma tradizionale, è sovrastata dalle anse stilizzate e slanciate. La tensione delle linee è rafforzata dal contrasto tra il rigore tecnico – espressione della consueta precisione dell’orologeria svizzera – e la creatività “latina” che contagia le decorazioni degli orologi. Una concezione unica e innovativa, divenuta emblematica di Vacheron Constantin, che figura fra i tre modelli più ricercati dai collezionisti. Il nuovo modello Historiques Cornes de vache 1955, una leggenda reinventata, si presenta in una cassa in platino da 38,50 mm di diametro, impermeabile fino a 30 metri, le cui anse a “cornes de vache” sono delicatamente lucidate. Il fondello a vite è provvisto, nell’odierna versione, di un vetro zaffiro trasparente che permette di ammirare il cuore meccanico e complesso dell’orologio, interamente decorato a mano. L’originale disposizione del contatore 30 minuti e dei piccoli secondi a ore 9 è stata scrupolosamente riprodotta, mentre il diametro del quadrante più ampio garantisce una visualizzazione più chiara e una leggibilità ottimale delle sue funzioni. Questa apertura ampliata rivela un quadrante opalino argenté, con numeri romani, indici applicati e lancette in oro bianco, mentre la lancetta dei secondi centrale, la lancetta del contatore 30 minuti e il tachimetro esibiscono un colore blu royal, per garantire una perfetta lettura delle indicazioni. Il cronografo Historiques Cornes de vache 1955 si fregia del prestigioso Punzone di Ginevra e soddisfa i numerosissimi e rigidi criteri di questo marchio indipendente e sovrano: garanzia di provenienza, qualità di precisione, durata nel tempo e savoir-faire orologiero.

Il segnatempo Historiques Cornes de vache 1955 rende omaggio a una complicazione estremamente richiesta dagli intenditori del mondo intero – il cronografo – che occupa una posizione di primo piano in Vacheron Constantin. Dal primo orologio realizzato da Jean-Marc Vacheron a oggi sono trascorsi 260 anni, un tempo che ha visto nascere alcuni dei cronografi più complessi e prestigiosi, tutti caratterizzati dall’eccellenza storica di Vacheron Constantin. Nel 1877, la Manifattura ginevrina ha presentato il suo primo cronografo da tasca e, da allora, non ha mai cessato di perfezionare questa difficile complicazione. Il modello Historiques Cornes de vache 1955, con un movimento, che garantisce una riserva di carica di 48 ore ed è animato da 164 componenti interamente decorati a mano, alla stregua dei nuovi movimenti cronografici firmati Vacheron Constantin, la vite della ruota a colonna reca la forma della croce di Malta, emblema della Manifattura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *