Royal Oak Concept Laptimer Michael Schumacher

Royal Oak Concept Laptimer Michael Schumacher

Immagine 1 di 8

Nel week-end più fashion dell’anno per quanto concerne il mondo dei motori (Gran Premio di Monaco di Formula 1), non potevo non pensare di proporvi un orologio attinente al mondo dei motori. La mia scelta è caduta su qualcosa di speciale: Audemars Piguet, infatti,  ha appena lanciato un nuovo orologio che porta il nome di un Campione vittorioso ben 5 volte a Montecarlo (solo Senna fece meglio vincendo 6 volte) che sta, purtroppo, vivendo un momento molto difficile. Un orologio davvero particolare e diverso che regalerà certamente grandi emozioni ai pochi fortunati che potranno indossarlo e, speriamo, possa anche portare fortuna al Campione a cui è dedicato. Sto parlando del Royal Oak Concept Laptimer Michael Schumacher.

Nel 2010 Michael Schumacher, leggenda della Formula 1 e ambasciatore di Audemars Piguet, pose una domanda in apparenza semplice agli ingegneri della Manifattura: “sarebbe possibile creare un orologio da polso meccanico progettato appositamente per le corse automobilistiche, in grado di misurare e indicare una serie di tempi su giri consecutivi?”
Si trattava di un’autentica sfida in ambito orologiero, del tutto inedita per un orologio meccanico, ispirata da un’esigenza molto specifica delle corse automobilistiche: poter cronometrare e confrontare innumerevoli giri consecutivi, attività tradizionalmente effettuata utilizzando una batteria di due o più contatori sportivi disposti in serie. Ci sono voluti quasi cinque anni di sviluppo, ma Audemars Piguet può affermare di aver vinto la sfida.
Questo modello, il primo orologio progettato appositamente per le corse automobilistiche, dispone di due indici angolari su un unico cronografo, entrambi dotati di una memoria indipendente. Continua a leggere