Baselworld 2015: Rolex Yacht-Master

Yacht Master 40mm.

Ci sono Rolex che sono entrati nella storia dell’orologeria. Lo Yacht-Master non fa parte di questi. Non ha mai “sfondato” realmente fra gli amanti del marchio e neppure fra gli altri. Sicuramente è piaciuto ma non è diventato un must. A Basilea però Rolex ha presentato lo Yacht Master in una nuova versione che sta già facendo molto parlare di sè. L’ha, infatti,  presentato con cassa in oro rosa, bracciale in gomma e ghiera in ceramica.
Questa nuova veste, sono certo, farà di questo orologio uno dei più discussi del 2015. Non so se riuscirà a far entrare nella storia questa linea ma, di certo, ne farà parlare molto.

Ma vediamo di capire meglio questo orologio. Il nuovo Yacht-Master è proposto nel diametro da 40 mm e nella nuova misura da 37 mm. La cassa Oyster in oro Everose 18 ct. presenta una lunetta girevole dotata di un nuovo disco Cerachrom in ceramica nera, dove i numeri con finitura lucida si stagliano sullo sfondo opaco. Un contrasto che riprende quello tra l’oro Everose 18 ct. lucido della cassa e il nero opaco del bracciale Oysterflex, del quadrante e del disco Cerachrom. Il nuovo bracciale Oysterflex dello Yacht-Master, sviluppato e brevettato da Rolex, rappresenta un’alternativa sportiva ai bracciali in metallo, senza dover scendere a compromessi con la robustezza, l’impermeabilità e l’affidabilità. La sua estetica, la sua elasticità e il suo comfort sono quelli di un cinturino in caucciù, mentre la sua resistenza è pari a quella di un bracciale in metallo. La cassa e il fermaglio di sicurezza Oysterlock, infatti, sono uniti a entrambe le parti del bracciale da una lama metallica realizzata in una lega di titanio e nichel che garantisce una grande flessibilità. La lama è rivestita di un elastomero nero ad alte prestazioni, particolarmente resistente alle aggressioni esterne, di lunga durata e delicato sulla pelle. Per un maggiore comfort, il bracciale Oysterflex è dotato sulla superficie interna di un sistema brevettato di “cuscini” laterali che stabilizzano l’orologio al polso e di un fermaglio di sicurezza Oysterlock in oro Everose 18 ct. che previene qualsiasi apertura accidentale. Il nuovo disco Cerachrom in ceramica nera della lunetta girevole riprende fedelmente l’identità del modello Yacht-Master, con i numeri e la graduazione in rilievo che si stagliano sullo sfondo opaco e permettono di leggere con facilità una durata fino a 60 minuti. Il quadrante nero abbinato, una novità per questo modello, presenta un contrasto forte, con le ampie lancette e gli indici Chromalight. rivestiti di un materiale luminescente a emissioni di lunga durata di colore blu. Questa visualizzazione offre una straordinaria leggibilità, in pieno giorno come al buio.

La cassa Oyster dello Yacht-Master, garantita impermeabile fino a 100 metri, è un esempio di robustezza, di proporzioni ed eleganza. La carrure è ricavata da un blocco massiccio di oro Everose 18 ct. fuso da Rolex nella propria fonderia. Il fondello scanalato e la corona di carica, dotata del sistema brevettato di tripla impermeabilizzazione Triplock e protetta da apposite spallette ricavate nel corpo della carrure, sono solidamente avvitati alla cassa. Il vetro, con lente di ingrandimento Cyclope a ore 3 per facilitare la lettura della data, è in zaffiro praticamente antiscalfitture. La cassa Oyster, completamente impermeabile, protegge in modo ottimale il movimento di alta precisione che ospita.

Il nuovo Yacht-Master è dotato del calibro 3135 nella versione da 40 mm e del calibro 2236 nel modello da 37 mm; entrambi sono movimenti meccanici a carica automatica interamente sviluppati e prodotti da Rolex. Come tutti i movimenti Perpetual, il 3135 e il 2236 sono Cronometri svizzeri certificati, un titolo riservato agli orologi di precisione superiore che hanno superato con successo i test del COSC (Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres). L’architettura gli conferisce una precisione e un’affidabilità che non temono confronti. Nel 3135 l’organo regolatore, autentico cuore dell’orologio, è dotato di spirale Parachrom blu, brevettata e prodotta da Rolex in una lega esclusiva, mentre il 2236 è dotato della nuova spirale Syloxi in silicio introdotta nel 2014, sviluppata da Rolex, che offre prestazioni cronometriche straordinarie. Insensibili ai campi magnetici, entrambe le spirali vantano una grande stabilità rispetto agli sbalzi di temperatura e, in caso di urto, rimangono fino a dieci volte più precise di una spirale tradizionale.

Buon week-end e a settimana prossima per ulteriori novità da Basilea!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *