Gran Premio dell’Orologeria di Ginevra 2014: i vincitori

Breguet Classique Chronométrie

 

Venerdì scorso si è svolto il GPHG 2014 (Grand Prix d’Horlogerie de Genève), la manifestazione che ogni anno premia alcuni tra gli orologi più belli del mondo. Una giuria internazionale ha assegnato 16 premi tra i quali il più prestigioso è l’ “Aiguille d’Or” vinto da Breguet con il modello Classic Chronométrie. Per chi di voi non lo sapesse, il Gran Premio dell’Orologeria di Ginevra è senza dubbio la più importante competizione nel mondo dell’orologeria internazionale. Le categorie sono cambiate durante le varie edizioni del concorso per adattarsi ai cambiamenti del mercato: sono stati così aggiunti un premio per i cronografi, i calendari, i tourbillon, e i “Mechanical Exceptions”. La cerimonia si è svolta alla presenza di circa 1.500 invitati. La 14° edizione del premio GPHG ha fatto segnare nuovi record con la partecipazione di tutti i più importanti gruppi orologieri del mondo, oltre a un grande numero di marchi indipendenti.

Ecco i vincitori.

“Aiguille d’Or” Grand Prix: Breguet, Classique Chronométrie

Ladies’ Watch Prize: Blancpain, Women Off-centred Hour

Ladies’ High-Mech Watch Prize: Christophe Claret, Margot

Men’s Watch Prize: Urban Jürgensen & Sonner, Central Second

Chronograph Watch Prize: De Bethune, DB29 Maxichrono Tourbillon

Tourbillon Watch Prize: Grönefeld, Parallax Tourbillon

Calendar Watch Prize: A. Lange & Söhne, Richard Lange Perpetual Calendar “Terraluna”

Striking Watch Prize: Hublot, Classic Fusion Cathedral Tourbillon Minute Repeater

Mechanical Exception Watch Prize: Urwerk, EMC

“Petite Aiguille” Prize: Seiko, Grand Seiko Hi-Beat 36000 GMT

Sports Watch Prize: Zenith, El Primero Lightweight

Jewellery Watch Prize: Bulgari, Diva High Jewellery Emeralds

Artistic Crafts Watch Prize: Voutilainen, Hisui

“Revival” Watch Prize: Omega, Speedmaster “Dark Side Of The Moon”

Innovation Watch Prize: Urwerk, EMC

Special Jury Prize: Walter Lange

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *