Revolution di luglio

Revolution - Copertina

 

Da qualche giorno potete trovare in edicola la come sempre splendida edizione italiana della rivista Revolution, curata dall’amico Maurizio Favot. Che nel numero estivo, come avviene annualmente, dà con uno speciale doveroso spazio (una trentina di pagine) al Salone di Basilea. Salone che “vive” anche negli articoli ad hoc su TAG Heuer (che col Monaco V4 Tourbillon si è pure guadagnato la copertina), su Patek Philippe col nuovo Nautilus Cronografo Travel Time (che voi conoscete bene avendogli dato qualche settimana fa la giusta visibilità), Rolex con le novità manageriali e orologiere, Hublot e la sua passione per gli sport, i 30 anni del Bretling Chronomat…. E poi le chiacchierate con i responsabili di Bell&Ross, di Bulgari, Festina e del Gruppo Timex. Vi consiglio poi lo splendido articolo di Jack Forster sugli Ultrapiatti. O quello sul nuovo “orologio idromeccanico” della sempre innovativa HYT.

Last but not least, Revolution dedica spazio anche a temi non legato all’orologeria; ecco perciò uno speciale (che proseguirà e crescerà nei prossimi numeri) dedicato al connubio orologi e abiti sartoriali napoletani, piuttosto che alla prova su strada di una fantastica superar qual la Jaguar F-Type 380cv. Che dire…. buona lettura!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *