Patek Philippe Nautilus Cronografo Travel Time referenza 5990/1A

Patek Philippe Nautilus Cronografo Travel Time

 

Oggi vi presento un nuovo Nautilus di Patek Philippe. La  referenza 5990/1A Patek Philippe Nautilus Cronografo Travel Time (questo il nome completo) viene infatti ad arricchire la collezione degli orologi Nautilus complicati, aggiungendo al cronografo il meccanismo Travel Time per leggere insieme l’ora di due fusi orari. L’indicazione di un secondo fuso orario ed il cronografo sono due complicazioni che rappresentano perfettamente lo stile di vita mobile e dinamico dei nostri tempi. Per sapere le differenti ore del mondo, tenendo però sott’occhio l’ora del luogo di partenza, il nuovo Nautilus Cronografo Travel Time sovrappone due lancette delle ore al centro. La lancetta inferiore, traforata, serve a indicare l’ora “di casa”. La lancetta superiore, di design uguale alla lancetta dei minuti, serve ad indicare l’ora “locale”. Quando ci si trova “a casa”, cioè nel luogo di residenza abituale, l’ora “di casa” è identica a quella “locale”; le due lancette perfettamente sovrapposte diventano una. Quando si cambia di fuso orario, si regola la lancetta dell’ora “locale” in avanti o all’indietro, a intervalli di un’ora, mediante i pulsanti «+» e «–». Durante queste operazioni la lancetta traforata continua ad indicare l’ora “di casa”. Sul Nautilus Cronografo Travel Time, questa  funzione è  completata dalle indicazioni giorno/notte nelle finestrelle intitolate LOCAL e HOME, che consentono di sapere in quale fase della giornata si trova ciascuno dei fusi orari indicati.

Per aggiungere la funzione Travel Time al Cronografo Nautilus, Patek ha dovuto rielaborare la cassa e sviluppare un nuovo movimento. Grazie alla sua forma caratteristica ispirata ad un oblò con due cerniere laterali, la cassa del Nautilus (disegnata vi ricordo da Gerald Genta) si presta in maniera ideale a queste nuove funzioni. Mentre la cerniera destra serve da rinforzo di protezione per la corona, quella di sinistra è stata sostituita dai pulsanti «+» e «–» che vi ho spiegato sopra, che riproducono esattamente il contorno originario, conservando così il famoso design del Nautilus. Questa soluzione estetica e tecnica ha permesso agli addetti alla costruzione delle casse di mantenerlo impermeabile fino a 120 m (ogni pulsante in più comporterebbe infatti una foratura supplementare, con conseguenti sforzi per mantenere la stessa impermeabilità). Il bracciale Nautilus in acciaio, con maglie esterne satinate e maglie interne lucidate, calza come sempre perfettamente il polso, e si chiude col classico fermaglio déployante.

L’aggiunta della funzione Travel Time si è anche tradotta in ritocchi al quadrante nero, che conserva il design tipico della collezione Nautilus, col suo motivo orizzontale in rilievo, la tenue sfumatura del suo colore, che va dalla periferia verso il centro, e i suoi 10 indici applicati in oro bianco 18 carati con rivestimento luminescente. Tra i nuovi segni di riconoscimento le due finestrelle di indicazione giorno/notte poste leggermente sotto l’asse mediano orizzontale – a ore 9 per l’ora “locale” indicata dalla lancetta piena (LOCAL), a ore 3 per l’ora “di casa” indicata dalla lancetta traforata (HOME). Queste indicazioni sono arricchite da un nuovo calendario a lancetta a ore 12 e da un nuovo contatore di 60 minuti del cronografo a ore 6. Su questo quadrante girano la lancetta in stile «bâton» dell’ora “locale” (con rivestimento luminescente), la lancetta dell’ora “di casa” (delle stesse dimensioni ma traforata) e la lancetta più lunga dei minuti (anch’essa con rivestimento Superluminova), valevole per ambedue i fusi orari. La sottile lancetta del cronografo è in acciaio rodiato, che riprende la stessa forma  a «lancia» della piccola lancetta laccata in bianco del contatore di 60 minuti a ore 6. L’equilibro visivo è completato dalla sottile lancetta della data in stile «bâton», in oro bianco laccato in bianco a ore 12.

Tutte le complicazioni sopra menzionate esistono già in altri segnatempo Patek Philippe. Ma il

nuovo Nautilus Cronografo Travel Time è il primo modello che le riunisce su uno stesso orologio: la manifattura ha infatti dovuto sviluppare il nuovo calibro CH 28-520 S C FUS, aggiungendo al meccanismo cronografico integrato (con comando tradizionale a ruota a colonne e innesto innovativo a dischi) il meccanismo Travel Time. Questo ingegnoso dispositivo, basato su un brevetto Patek Philippe del 1959, non permette soltanto, in tutta semplicità, di far indietreggiare o avanzare la lancetta dell’ora “locale” a intervalli di un’ora, ma non essendo in alcun modo connessa al movimento base durante queste operazioni, non influenza in alcun modo l’ampiezza del bilanciere e la marcia dell’orologio.

L’indicazione della data collegata all’ora “locale” (originariamente in una finestrella a ore 3) è divenuta un calendario a lancetta a ore 12 e il contatore a ore 6 è stato trasformato in un totalizzatore di 60 minuti. Queste modifiche hanno richiesto l’aggiunta di 47 componenti; ma hanno aumentato lo spessore del movimento di soli 0,3 mm – il che in effetti si spiega perché nel nuovo organo regolatore la voluminosa spirale Breguet, con spira superiore sopraelevata, è stata sostituita dalla spirale Spiromax®, brevettata Patek Philippe, in Silinvar®. Grazie alla sua ingegnosa geometria quest’ultima oscilla su un solo piano, in maniera perfettamente simmetrica e isocrona.

Le altre principali caratteristiche del movimento sono ben note: carica automatica con rotore centrale in oro 21 carati, frequenza di 28 800 alternanze/ora (4 Hz) e bilanciere Gyromax® brevettato da Patek Philippe 60 anni fa. Il calibro CH 28-520 S C FUS presenta anche, come tutti i movimenti della manifattura, finiture molto raffinate, con il motivo Côtes de Genève sui ponti smussati a mano e motivi circolari sul rotore. Una perfezione artigianale che si può ammirare attraverso il fondo cassa trasparente in cristallo di zaffiro.

La nuova referenza 5990/1A Patek Philippe Nautilus Cronografo Travel Time sostituisce dal 2014 il precedente Cronografo Nautilus referenza 5980 in versione acciaio con bracciale metallico, lanciata nel 2006 per il 30° anniversario del Nautilus.

Caratteristiche tecniche

Nautilus Cronografo Travel Time referenza 5990/1A

Movimento Calibro CH 28-520 C FUS

Movimento meccanico a carica automatica. Cronografo con

ruota a colonne, innesto a dischi, contatore di 60 minuti, lancetta

del cronografo/dei secondi al centro, doppio fuso orario e doppia

indicazione giorno/notte per l’ora “locale” e l’ora “di casa”. Data a

lancetta.

Dimensioni: 28 x 31 mm

Spessore: 6,95 mm

Numero di componenti: 370

Numero di rubini: 34

Riserva di carica: Min. 45 ore, max. 55 ore

Massa oscillante: Rotore centrale unidirezionale in oro 21 carati

Bilanciere: Gyromax®

Frequenza: 28 800 alternanze/ora (4 Hz)

Spirale: Spiromax®

Pitone: Mobile

Dispositivo di messa all’ora: Corona a due posizioni:

– tirata: messa all’ora e correzione della data

– spinta: carica del movimento

Indicazioni sul quadrante: Lancette dell’ora “di casa” (lancetta inferiore), dell’ora “locale”

(lancetta superiore) e dei minuti al centro

Lancetta del cronografo/dei secondi al centro

Contatore di 60 minuti a ore 6

Indicazione a lancetta della data “locale” a ore 12

Finestrelle:

– indicazione giorno/notte per l’ora “locale” a ore 9

– indicazione giorno/notte per l’ora “di casa” a ore 3

Correttore: Data tra le ore 12 e la 1

Pulsanti: START/STOP del cronografo a ore 2

Rimessa a zero del cronografo e funzione flyback a ore 4

Correttore fuso orario (+1 ora) a ore 8

Correttore fuso orario (–1 ora) a ore 10

Segno distintivo: Sigillo Patek Philippe

Pagina 6

Abbigliamento

Cassa: In acciaio, fondo cassa trasparente in cristallo di zaffiro, fissato

mediante quattro viti lucidate, corona impermeabile a vite.

Lunetta con satinatura verticale e bisselli lucidati

Impermeabile sino a 120 metri

Dimensioni della cassa: Diametro (da ore 10 a ore 4): 40,5 mm

Lunghezza (anse comprese): 45,50 mm

Larghezza (da ore 3 a ore 9 compresa la corona): 45,70 mm

Spessore (cristalli compresi): 12,53 mm

Quadrante: Base ottone nero con sfumatura

Motivo orizzontale a rilievo

10 indici delle ore in stile «bâton» applicati in oro bianco 18

carati con rivestimento luminescente

Lancette dell’ora locale e dei minuti stile «bâton» in oro bianco

18 carati con rivestimento luminescente

Lancetta dell’ora di casa stile «bâton» traforata in oro bianco 18

carati laccata in bianco

Lancetta del cronografo/ dei secondi in acciaio sabbiato e

rodiato

Lancetta della data stile «bâton» in oro bianco 18 carati laccata

in bianco

Scala della data su quadrante ausiliario decalcata in bianco a

ore 12

Lancetta con contrappeso del contatore di 60 minuti stile

«bâton» in ottone laccato in bianco

Contatore dei minuti su quadrante ausiliario decalcato in bianco

a ore 6

Bracciale: In acciaio satinato/lucidato con fermaglio déployant Nautilus

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *