Richard Mille RM 11-02: l’Evoluzione della Specie

Richard Mille RM 11-02

Richard Mille RM 11-02

RM 11-02 CRONOGRAFO AUTOMATICO FLYBACK DOPPIO FUSO

Ecco. Ogni tanto succede, capita che Richard Mille mi avvisi di un nuovo modello. Lo fa tramite email di solito e, sempre, lascio passare un po’ di tempo prima di aprire l’allegato. Chi ama gli orologi conosce le debolezze dei collezionisti e sa che ci sono degli orologi che sono il nostro tallone di Achille. E Richard Mille per me è uno di questi.
So già cosa accadrà nelle prossime ore. Fra un po’ di tempo aprirò la mail già sapendo che non riuscirò a resistere al fascino del segnatempo che vi troverò. Gli basteranno pochi secondi per sedurmi, per riaccendere la mia passione. Non posso arrestare questa debolezza verso questo marchio e la mia, contro il destino, è una battaglia persa in partenza. Già: non riuscirò. Vinceranno quella cassa lucida e satinata, il fascino di quel quadrante di zaffiro e di quel movimento. cercherò, invano, d’ancorarmi in extremis alla mia razionalità ma poi finirò per capitolare anche di fronte a questo…

Perfetto. Ora che ho aperto la mail cercherò di non essere troppo di parte e mi limiterò ad essere obbiettivo e a descriverlo tecnicamente (n.d.r. lo adoro).
Questa nuova versione RM 11-02 rappresenta un elegante sviluppo del conosciuto modello Richard Mille che ha avuto un grande successo sin dalla sua presentazione più di 7 anni fa. Il movimento automatico dell’RM 11-02 è l’evoluzione tecnica di quello dell’RM 011, con il calibro originario RMAC1 sostituito dall’RMAC2, dotato di ulteriori funzionalità. In aggiunta alle funzioni di cronografo Flyback, calendario annuale con grande data, conto alla rovescia e totalizzatore fino a 24 ore, l’RM11-02 ha la funzione UTC per l’indicazione di un secondo fuso orario tramite una lancetta con punta in Super-Luminova. Il movimento in titanio con rivestimento PVD è provvisto di due bariletti e un rotore di carica a geometria regolabile che garantiscono circa 50 ore di autonomia di carica. Chi ricorda la cassa originale dell’RM 011, potrà facilmente riconoscere questo nuovo modello dall’aggiunta del pulsante a ore 9, per l’impostazione del secondo fuso orario. Il pulsante, lavorato come quelli posizionati a ore 2 e 5 per le funzioni cronografiche di avvio, stop e azzeramento, è pienamente in linea con le riconoscibili note della collezione RM 011 con le scanalature antiscivolo ispirate alle pedaliere delle vetture da competizione. Rispettando lo stesso tema, Richard Mille ha anche mantenuto la corona, lavorata in titanio grado 5, che ricorda una frizione automobilistica, circondata da un anello antiscivolo in Alcryn per una migliore presa. Per la realizzazione della cassa tonneau dal carattere distintivo Richard Mille, con le sue superfici ergonomiche e i tagli netti, sono richieste molte ore di preparazione prima che possano iniziare le lavorazioni alle macchine utensili. La cassa in tre parti, necessita di 86 operazioni preliminari di stampaggio e forgiatura per preparare le parti per il taglio e la fresatura. La lavorazione vera e propria è preceduta da circa 50 ore di programmazione e preparazione delle macchine, prima che tutto il sistema possa procedere alle oltre 300 singole lavorazioni che sono necessarie. Centri di lavoro allo “stato dell’arte” a 5 assi, che lavorano con tolleranze di pochi micron, sono una necessità per la realizzazione delle curve a raggio variabile e degli archi che vanno a costituire l’estetica caratteristica delle casse Richard Mille. Il movimento al centro dell’RM 11-02 è unito alla cassa da 4 supporti in silicone che assicurano una ulteriore protezione dagli urti, mentre le tre parti della cassa sono serrate da 20 viti a testa scanalata con guarnizioni o-ring in nitrile per assicurare l’impermeabilità dell’RM 11-02 fino a 50 metri.
Bravo Richard, un altro capolavoro.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *