Intervista a Yann Gamard, Managing Director Glashütte Original

 

Come promessovi qualche giorno fa, di seguito l’intervista che ho avuto modo di fare a una persona che ammiro personalmente e professionalmente, il Managing Director di Glashütte Original, Yann Gamard. Intervista che proseguirà con qualche domanda su Glashütte Original e la loro partnership con la Berlinale sul prossimo numero di OMMagazine che uscirà in edicola proprio in occasione dell’apertura di BaselWorld 2014.

 

Quali sono le cose più significative che ha fatto nel recente passato la sua azienda?

Nell’ultimo anno sono stati fatti significativi progressi alla Glashütte Original. Appena un anno fa, all’ultima Berlinale, abbiamo lanciato con successo in Germania la nostra nuova collezione di orology da donna “Pavonina”, seguita da iniziative simili in Europa, Stati Uniti e Cina. E parlando di Cina, abbiamo iniziato un importante roadshow nel Paese alla fine del 2013 con soste nelle 7 maggiori città. Durante questi 4 mesi non abbiamo soltanto presentato la nostra collezione e gli ultimi modelli, abbiamo allestito anche un’exhibition interattiva in ciascuna località che ha permesso ai visitatori di vivere in prima persona la nostra esperienza e competenza. Un altro passo significativo che stiamo portando Avanti proprio adesso è l’aumento della capacità produttiva e la modernizzazione della nostra manifattura a Glashütte. Con l’obiettivo di soddisfare la crescent domanda dei nostril orologi.

 

Ci può descrivere brevemente l’attuale collezione?

La nostra collezione attuale si basa su 4 pilastri, ognuno riflettente un aspetto, una faccia di Glashütte Original: il pilastro “Quintessenza”, che rappresenta il DNA della orologeria Glashütte, con orology classici che incarnano il nostro patrimonio orologiero; “Arte e Tecnica” è il secondo caposaldo e consiste di capolavori che combinano design, straordinarie realizzazioni tecniche e ingegneria innovative. Il terzo pilastro “Vintage del XX Secolo” s’ispira agli iconici orology che producemmo negli anni 60 e 70 e che trasmettono le sensazioni e il design di quell’epoca. Da ultimo ma non ultimo la nostra “Ladies Collection” con una varietà di eleganti e femminili segnatempo per la donna moderna, che spazia dal minimal ed eleganza all’opulenza e al glamour.

 

In cosa vi differenziate dagli altri marchi?

Innanzitutto siamo una vera manifattura, con più del 95% dei pezzi disegnati e prodotti in casa. Abbiamo una forte credibilità sul mercato e le competenze necessarie sono state tramandate di generazione in generazione dal 1845. A differenza di molti altri marchi, noi siamo tedeschi e trasferiamo la nostra mentalità tedesca a vari livelli dell’orologeria: la ricerca della perfezione, il continuo sforzo a eccellere e innovare, l’amore per la precisione e affidabilità, un design che sia al contempo bello, pulito e funzionale.

 

Quanto è cruciale il Settore Ricerca e lo Sviluppo? 

Va da sè che costante innovazione e sviluppo sono vitali per un marchio orgoglioso della sua originalità. Non a caso abbiniamo la parola “Original” al nostro marchio! Sebbene le nostre radici risalgano al 1845 e si sia veramente orgogliosi del nostro ricco patrimonio, il nostro focus è indubbiamente sul futuro. Ciò significa nuovi materiali, un approccio più modern al design e innovazioni tecniche.

 

Quali sono i vostri attuali mercati di riferimento?

Come brand tedesco, siamo orgogliosi di dire che il nostro è il mercato più importante. Sebbene nazioni come Cina, USA o le regioni del Medio Oriente siano molto importanti, la Germania è il nostro mercato più forte e più esteso.

 

Quale è la maggior sfida che dovrà affrontare la vostra manifattura nei prossimi anni? 

La maggior sfida sarà mantenere costante la crescita di domanda  per I nostril orology e trovare giovani talenti per assicurare continuità alla nostra artigianalità.dobbiamo essere sicuri che l’esperienza e le competenze dei nostril maestri orologiai possano essere tramandate alle nuove generazioni, sperando siano appassionati quanto noi.

 

Cosa indossa oggi o quale è l’orologio che di solito indossa?

Di solito un bellissimo PanoInverse, l’orologio che tra l’altro porto oggi.

 

Dovesse indossare un orologio di un’altra marca, quale sceglierebbe e perché?

In tal caso, indosserei semplicemente uno Swatch, vera icona del nostro Gruppo Swatch!

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *