Zenith Pilot Montre d’Aéronef Type 20 : alle origini della conquista del cielo

zen_pilot_baronrouge

Immagine 1 di 7

Zenith Pilot Baron Rouge

 

La Manifattura Zenith, fondata quasi 150 anni or sono, si lanciò quasi subito nella straordinaria avventura dell’aviazione e fu una delle prime case orologiere a fornire segnatempo e strumenti di bordo.

Sei nuovi Pilot Montre d’Aéronef Type 20, inclusa una serie speciale dedicata al Barone Rosso, ricordano il ruolo fondamentale di Zenith nella conquista del cielo.

 

Louis Blériot e Léon Morane si conoscevano. I due celebri piloti, pionieri dell’aviazione, presero parte alla conquista del cielo agli inizi del XX secolo. Il 25 luglio 1909, l’allora trentasettenne Blériot attraversò per la prima volta la Manica a bordo di un aereo che lui stesso aveva costruito. Meno di un anno dopo, il venticinquenne Morane superò i 100 km/h in volo durante un raduno a Reims, in Francia. Una velocità davvero sbalorditiva per l’epoca. L’aeromobile impiegato era un Blériot XI. I due uomini condividevano la stessa passione per l’aviazione, oltre che il gusto per il rischio e, ovviamente, per la competizione. Ma non solo. Louis Blériot e Léon Morane possedevano entrambi uno strumento indispensabile per un pilota di aerei: un orologio Zenith che loro stessi definirono come il più preciso al mondo. Lo dimostrano le poche righe che seguono: “Sono molto contento dell’orologio Zenith che utilizzo abitualmente e lo raccomanderei a tutti coloro cui sta a cuore la precisione”, Louis Blériot. Oppure ancora: “Zenith! Non vi sembra un nome predestinato al mondo dell’aviazione? Se aggiungete tutte le qualità racchiuse nella graziosa cassa di questo orologio otterrete uno Zenith”, Léon Morane. In pochissimo tempo, Zenith entrò a pieno titolo nello straordinario universo dell’aviazione. In seguito a varie collaborazioni con alcuni dei più celebri precursori del settore, la Manifattura divenne uno dei primi produttori di strumenti di bordo al mondo. Altimetri e orologi per aeromobili da usare in volo furono così forniti a eserciti e aziende civili. Il celebre Zenith Type 20, noto ai costruttori e ai professionisti del settore aeronautico per la sua affidabilità, solidità e precisione, comparve a bordo di numerosi aerei a partire dal 1938. Uno di questi, il Caudron Simoun C.635, fu utilizzato dall’esercito francese come aereo da addestramento militare. La collezione Pilot è senza dubbio il degno erede di quegli anni di gloria e di conquiste aeree.

 

Pilot Montre d’Aéronef Type 20 GMT

“Montre d’Aéronef” è un nome pregno di significati. Questi strumenti di bordo erano sviluppati appositamente per l’aviazione, un settore in cui le condizioni di impiego erano decisamente più esigenti e mettevano a dura prova la meccanica. Quest’ultima, infatti, doveva resistere ai repentini cambiamenti di temperatura, ai campi magnetici creati dai motori e dagli altri strumenti di volo, alle vibrazioni talvolta violente, all’umidità e alle variazioni della pressione atmosferica. Anche la lettura doveva essere perfetta: un ampio quadrante nero opaco garantiva il migliore contrasto con le lancette e gli indici delle ore rivestiti di materiale bianco luminescente. Questi ultimi, inoltre, erano rappresentati dai classici numeri arabi, spesso sovradimensionati. I segnatempo da polso, invece, per essere più maneggevoli, erano dotati di una particolare corona che consentiva ai piloti di caricare l’orologio e regolarne l’ora senza togliere i guanti.

Tutte queste caratteristiche erano riportate in un capitolato redatto verso la metà degli anni Trenta e modificato nel tempo, rispettando l’evoluzione della tecnologia aeronautica. A partire dal 1938, le specifiche tecniche di cui sopra presero il nome Type 20. Questi segnatempo per professionisti, veri e propri strumenti di sopravvivenza, erano regolarmente sottoposti a operazioni di revisione e manutenzione. In Francia, ad esempio, erano utilizzati dall’Aeronautica Militare, dall’Aviazione di Marina e dal Centre d’Essais en Vol. Gli strumenti che soddisfacevano i requisiti Type 20 e che all’epoca erano prodotti da un numero limitato di manifatture selezionate con rigore, figurano ancora oggi nel pantheon degli strumenti di volo.

Il nuovo Pilot Montre d’Aéronef Type 20 GMT è il degno successore dei primi orologi Zenith da aviatore. Grazie al diametro generoso di 48 mm, dispone di tutti gli elementi visivi necessari: una corona a vite scanalata di grandi dimensioni, imponenti numeri arabi bianchi in Superluminova con la funzione di indici e un grande quadrante nero opaco. Quest’ultimo crea un contrasto perfetto con le lancette finemente lavorate in rutenio nero satinato e Superluminova. Il fondello, invece, è impreziosito da un medaglione inciso con l’effigie di un aereo Blériot e l’iscrizione: Montre d’Aéronef Type 20 – ZENITH Flying Instruments. La cassa, infine, riporta le iniziali HB, tipiche dei numeri di matricola dell’aviazione civile svizzera, seguite da cifre che richiamano il numero di serie dell’esemplare.

Alimentato da un movimento Zenith Elite 693 a carica automatica con riserva di carica di 50 ore, questo modello in acciaio con cinturino in pelle marrone è dotato delle funzioni ore, minuti, piccoli secondi a ore 9 e GMT. I grandi viaggiatori di oggi gestiscono i fusi orari direttamente al polso, ma non è sempre stato così. Era il 1820, infatti, quando si decise di adottare un’unità temporale universale, basata su un giorno solare di 86.400 secondi. Gli Stati Uniti furono i primi a riorganizzarsi, nel 1883, adottando il sistema dei fusi orari. Tuttavia, fu soltanto nel 1844, dopo la discussa Conferenza Internazionale di Washington, che il pianeta fu ufficialmente diviso in 24 fusi orari e che il meridiano zero fu fatto passare a Greenwich, in Inghilterra. L’ora di Greenwich divenne così l’ora universale (in inglese Greenwich Mean Time o GMT), nonché l’unico riferimento temporale per i piloti di tutto il mondo.

 

 

Pilot Montre d’Aéronef Type 20 GMT Baron Rouge

I segnatempo GMT sono dunque gli eredi diretti della conquista dell’aria. Proprio per questa ragione, Zenith ha deciso di dedicare una serie speciale di orologi GMT a uno dei piloti più abili della sua epoca: il leggendario Barone Rosso! Manfred Albrecht von Richthofen, questo il suo vero nome, nacque in Polonia nel maggio 1892. Affascinato dal nuovo mondo dell’aviazione, divenne rapidamente un vero prodigio delle acrobazie, un asso delle tecniche di pilotaggio cui resero omaggio anche i piloti delle forze alleate. La sua fama e il suo soprannome sono legati al suo mitico Triplano Fokker Dr.1 di colore rosso fiammante. Con 80 vittorie in volo, il Barone Rosso è uno degli ultimi paladini dei valori aristocratici della battaglia: onore, fair-play e coraggio.

Zenith ha deciso di rendere omaggio alla memoria di questo artista dell’aria, ancora oggi onorato e rispettato, creando il Pilot Montre d’Aéronef Type 20 GMT Baron Rouge in una serie limitata di 500 esemplari. In titanio con rivestimento in DLC nero e cinturino in pelle nera impunturata, questo modello si distingue per l’iscrizione GMT di colore rosso e il fondello impreziosito da un medaglione inciso con l’immagine del celebre Triplano Fokker Dr.1 e l’iscrizione: Montre d’Aéronef Type 20 – ZENITH Flying Instruments. Uno splendido segnatempo da collezione.

 

 

Calendario Annuale e Tourbillon

La straordinaria collezione Pilot 2013 si arricchisce di altre tre novità. La prima è il modello Pilot Montre d’Aéronef Type 20 Annual Calendar con il movimento ad alta precisione El Primero 4054 B, un’evoluzione del celebre cronografo El Primero (36.000 alternanze/ora) prodotto internamente dalla Manifattura da più di 40 anni. Il modello indica le ore, i minuti, i piccoli secondi e i minuti cronografici grazie al contatore di 60 minuti a ore 6 ed è dotato di un calendario perpetuo con data, giorno della settimana e mese, da regolare una sola volta all’anno al passaggio da febbraio a marzo. Caratterizzata da un design ingegnoso ed essenziale, questa complicazione si compone di soli nove elementi mobili, anziché trenta o quaranta come nella maggior parte dei calendari. Il segnatempo è disponibile nelle versioni in acciaio o in titanio e oro rosa. La cassa riporta le iniziali HB, tipiche dei numeri di matricola dell’aviazione civile svizzera, seguite da cifre che richiamano il numero di serie dell’esemplare.

Il modello Pilot Montre d’Aéronef Type 20 Tourbillon è la seconda novità della collezione 2013. In titanio e oro rosa, questo tourbillon dispone di gabbia girevole nella parte superiore sinistra del quadrante e di calendario perpetuo. Il particolare design asimmetrico mette in evidenza il meccanismo del tourbillon, visibile grazie a una finestrella sul quadrante, conservando proporzioni raffinate e linee eleganti. La data, un sistema brevettato, è indicata da un disco collocato ai margini della cassa. Il movimento che lo alimenta è il calibro cronografico automatico El Primero 4035 D. Esternamente, la cassa riporta le iniziali HB seguite da cifre che richiamano il numero di serie dell’esemplare.

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Zenith Pilot Montre d’Aéronef Type 20 : alle origini della conquista del cielo

  1. Salve, posseggo uno Zenith Montre D’Aeronef – Type 20, perfettamente originale funzionante con scatola, datato 1939, sicuramente montato all’epoca su aereo. Cortesemente chi può indicarmi qualcuno interessato per valutarlo e venderlo se l’offerta è allettante?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *