Matteo Marzotto, Sotheby’s e Gruppo 24 Ore insieme a favore della fibrosi cistica.

SOTHEBY’S E GRUPPO 24 ORE INSIEME PER L’ASTA CHARITY DELL’ANNO A FAVORE DELLA FIBROSI CISTICA.

arai_doohan_helmetbis

Immagine 2 di 32

La storica casa d’aste inglese, il gruppo editoriale italiano (attraverso Moda24 e 24 ORE Cultura), assieme a Orologeria Luigi Verga e CartaSi, con il patrocinio della Rai, sono i promotori dell’imperdibile appuntamento, dedicato ai collezionisti, per aiutare la ricerca promossa dalla FFC Onlus, che si sta preparando ad investire ingenti risorse in progetti strategici per trovare una cura definitiva alla malattia genetica grave più diffusa.

 Nella Sede del Gruppo 24 ORE (Sala Collina), saranno battuti all’asta preziosi oggetti di grande valore: orologi rari, opere d’arte, gioielli e pacchetti viaggio luxury, offerti da prestigiosi brand internazionali e da importanti collezionisti privati.

 Tra i donatori di oggetti rari e pezzi unici presentati nei lotti fuori catalogo:

Marta Marzotto, l’A.D. del Gruppo Ferragamo Michele Norsa, la consorte Maria Franca e l’artista torinese Aberto Lanteri.

 Il ricavato sosterrà la raccolta fondi a favore di un promettente studio mirato all’individuazione di terapie attive sul difetto di base della F.C.

Milano – La Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus riparte in grande stile e apre le porte del nuovo anno da protagonista in occasione dell’appuntamento charity in programma mercoledì 23 Gennaio 2013, ore 18:30, nella Sede del Gruppo 24 ORE (via Monte Rosa 91 – Milano).

Un’asta solidale promossa da Sotheby’s e dal Gruppo 24 ORE, insieme a Orologeria Luigi Verga e a CartaSi –  grazie alla quale le donazioni possono essere fatte con carta di credito – con il patrocinio della Rai, per sostenere la ricerca destinata a trovare la cura definitiva alla malattia genetica grave più diffusa. L’iniziativa si inserisce nell’ambito della partnership già in corso, tra il Gruppo 24 ORE e FFC Onlus in occasione della mostra “Picasso. Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi” in corso a Palazzo Reale di Milano – fino al 27 gennaio 2013 –  dove è ancora possibile contribuire alla raccolta fondi a favore della ricerca in FC, acquistando un biglietto charity a un solo euro in più rispetto al costo del biglietto ordinario (9 euro).
Siamo molto grati ai promotori di questa importante iniziativa di fundraising.” – afferma il Presidente della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus, Vittoriano Faganelli e aggiunge – “Ringraziamo tutti coloro che hanno voluto offrire il proprio contributo all’impegno a favore della ricerca contro la fibrosi cistica. Per noi è un gesto prezioso che incentiva la possibilità di una vita migliore per i tanti giovani colpiti da questa terribile malattia genetica per cui ancora non esiste guarigione.

A battere l’asta sarà Filippo Lotti, Amministratore Delegato di Sotheby’s Italia che, dalla Sala Collina, dirigerà questa importante gara di solidarietà. Trentuno i lotti in catalogo e molti i preziosi articoli da collezione: orologi da polso con pregiati dettagli, opere d’arte prestigiose, gioielli, oggetti da scrittura, oggetti sportivi limited edition, accessori e abiti firmati e pacchetti viaggio luxury. Tra gli oggetti rari presentati fuori catalogo, alcuni pezzi unici come il prezioso bracciale Bulgari, dono di Maria Franca Norsa,  l’opera del celebre artista piemontese, Alberto Lanteri, noto per aver ritratto la Regina Elisabetta d’Inghilterra, e un’inimitabile borsa-cult, omaggio speciale di Marta Marzotto.

Il ricavato delle vendite sarà interamente devoluto a sostegno di un significativo progetto di ricerca promosso dalla Onlus. Tale studio mira all’individuazione di terapie attive sul difetto di base della fibrosi cistica, la malattia a “timer” che colpisce molti organi, tra cui pancreas e polmoni, organi che una volta danneggiati compromettono drasticamente la qualità e la durata di vita dei pazienti.

Reduci dal successo della X Convention dei Ricercatori FC che ha messo in luce i grandi passi avanti mossi dalla ricerca da noi promossa negli ultimi anni, ora ci stiamo preparando ad investire importanti risorse per aggregare gruppi e talenti competenti e costituire, così, una task force di ricercatori, aperta a collaborazioni con l’estero.” – sottolinea il direttore scientifico della Onlus, il prof. Gianni Mastella e aggiunge –  “Sono molte le opportunità offerte dalle recenti scoperte. Per questo stiamo valutando alcuni progetti strategici. Sappiamo di avere le capacità tecnicoscientifiche per affrontarli, ma serve, comunque, un aiuto economico per poterli concretizzare.”

Il cammino è ancora lungo e le nuove sfide scientifiche, come lo sviluppo di molecole per la cura del difetto di base e la sperimentazione di terapie dell’infezione e dell’infiammazione polmonare, hanno bisogno di contributi consistenti per poter essere affrontate nella maniera più consona.

I lotti dovranno essere saldati per intero al termine dell’asta e verranno consegnati a seguito dell’avvenuto pagamento.  Le forme di pagamento sono le seguenti: CartaSi, assegno bancario e bonifico bancario. In conformità a quanto previsto dalla Legge Italiana, la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus è tenuta a chiedere ai compratori l’esibizione di un documento di identità (carta d’identità, patente, passaporto) e la conferma del domicilio.

 

FFC ONLUS: DA 16 ANNI UN IMPEGNO COSTANTE

La Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica, FFC Onlus, nasce a Verona nel gennaio 1997 per volontà del professor Gianni Mastella e degli imprenditori Vittoriano Faganelli e Matteo Marzotto.

Dalla sua costituzione, la Fondazione ha puntato su una ricerca indipendente, contribuendo alle conquiste del mondo scientifico. Missione della Fondazione è quella di promuovere, selezionare e finanziare progetti avanzati di ricerca clinica e di base per migliorare la qualità di vita dei pazienti, accrescerne la durata e trovare la cura definitiva della malattia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *